11 novembre 2006

Non solo giovani.

Finalmente, è stato dimostrato inattendibile il mito che oltre i 37 anni un lavoratore sia da buttare. Ora che ho superato i 40 posso rallegrarmi dall'articolo apparso su Mente & Cervello di settembre-ottobre 2006 “la rivincita dei senior”. Viene riportato che le funzioni cognitive non diminuiscono con l'avanzare dell'età, anzi possono rafforzarsi.

Ricerche hanno dimostrato che non possono essere considerate meno competitive persone oltre i 50. Tutto ciò non è positivo solo per il mio umore, ma soprattutto al sistema economico italiano, dove il 20% della popolazione ha più di 65 anni.

Nessun commento: