09 dicembre 2006

grafica vettoriale

Estratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

"Nella grafica vettoriale le informazioni vengono rappresentate attraverso un insieme di primitive matematiche che sono punti, linee, curve e poligoni opportunamente colorati.

I principali vantaggi sono: la qualità, la maggiore compressione dei dati e la più facile gestione delle eventuali modifiche.
La grafica vettoriale essendo definita attraverso equazioni matematiche è indipendente dalla risoluzione. Una linea disegnata trasversalmente sullo schermo sarebbe memorizzata come un'equazione che parte da un punto identificato con delle coordinate iniziali e termina in un altro punto definito con delle coordinate finali. Ingrandire una sezione della linea non produrrebbe artefatti visivi o la visualizzazione dei singoli pixel dato che la linea sarebbe visualizzata sempre con la massima risoluzione consentita dal monitor.

Tale sistema di descrizione delle informazioni grafiche presenta inoltre l'indubbio vantaggio di una maggiore compressione dei dati: in pratica una immagine vettoriale occuperà molto meno spazio rispetto ad una corrispondente raster, con una riduzione dell'occupazione di RAM e memoria di massa. Risulterà inoltre più facile da gestire e da modificare, essendo minore la quantità di dati coinvolti in ogni singola operazione di aggiornamento. Questo rende il vettoriale particolarmente adatto per gestire grandi quantità di dati: ad esempio, i dati cartografici sono tipicamente gestiti in modalità vettoriale.

Il principale difetto della grafica vettoriale rispetto alla grafica raster è che la realizzazione di immagini vettoriali non è una attività intuitiva come nel caso delle immagini raster. I programmi vettoriali dispongono di molti strumenti che per essere utilizzati correttamente richiedono molte conoscenze ed avvicina l'utente più ad un tecnico che ad un pittore. Un altro difetto è legato alle risorse richieste per trattare le immagini vettoriali. Una immagine vettoriale molto complessa può richiedere un computer molto potente per essere elaborata e le risorse richieste per trattare l'immagine non sono definibili a priori. Quindi ci si potrebbe trovare nella situazione di non riuscire ad elaborare l'immagine per la mancanza di risorse sufficienti. Una immagine raster invece, una volta definita la risoluzione ed il numero di colori è semplice definire le risorse massime necessarie a trattare l'immagine.

La grafica vettoriale viene utilizzata nell'editoria, nell'architettura, nell'ingegneria e nella grafica realizzata al computer. Tutti i programmi di grafica tridimensionale salvano i lavori definendo gli oggetti come aggregati di primitive matematiche. Nei personal computer l'uso più evidente è la definizione dei font. Quasi tutti i font utilizzati dai personal computer vengono realizzati in modo vettoriale, per consentire all'utente di variare la dimensione dei caratteri senza perdere di definizione."

INKSCAPE - un valido strumento per il disegno vettoriale, open source, che ricalca da vicino le orme di Illustrator e FreeHand. Un software che rispetta gli standard W3C, XML, SVG e CSS2.
Le funzionalità sono molte e destinate anche ad un utilizzo evoluto: forme base, tracciati, testi, cloni, trasparenze, trasformazioni, gradienti. Salva in formato EPS, PostScript, Jpeg, Png, Bmp, Tiff.
Può essere usato con tavolette grafiche anche se ancora non né ho provato l’efficacia (ancora troppo costose per le mie necessità) ed è aggiornato con nuove estensioni prelevabili gratuitamente on line.
Una guida in italiano disponibile su Html.it

Nessun commento: